Il presepe vivente a Ronzo-Chienis | 2019

Ronzo-Chienis | 26 dicembre ore 17.30
Nuova location quest’anno per il presepe vivente a Ronzo-Chienis.

_DSI1402

La nuova location del presepe

_DSI1404

La nuova location del presepe

_DSI1387

Il dazio

_DSI1408

Si entra a Betlemme

_DSI1389

Il mercato

_DSI1409

Il mercato della lana

_DSI1426

La polenta 1

_DSI1423

La polenta 2

_DSI1399

Bancarella

I pastori a riposo

I pastori a riposo

_DSI1434

Anticipati dalla stella cadente arrivano i Magi

_DSI1437

I Re Magi arrivano da Gesù

_DSI1441

La “Capanna”

Il presepe vivente a Ronzo-Chienis | 2017

Ronzo | 26 dicembre ore 16.30

“Oltre cento figuranti hanno partecipato al racconto della Natività per far vivere momenti di suggestione e di stupore, accompagnati dalle musiche e dalle emozioni del racconto della Nascita. Abbiamo incontrato il falegname, il fabbro, la lavandaia, la donna dell’acqua, il panettiere, il mercato, il campo dei pastori e i musicanti che ci hanno allietato con i canti della tradizione natalizia.
All’interno degli avvolti le Osterie dove ci siamo riscaldati con dolci, bevande, caldarroste e vin brulè.
Non sono mancati neppure Re Erode e i soldati Romani.
Gli angeli e i pastori ci hanno accompagnato alla Capanna per l’incontro con Maria, Giuseppe e Gesù Bambino.”

fonte: https://www.visitrovereto.it/vivi/eventi/presepi-viventi/

È stata una vera e propria sorpresa!
La mia aspettativa era, infatti, quella di vedere un bel presepio vivente con Maria, Giuseppe e Gesù e, forse, il bue con l’asinello mentre ho trovato un vero e proprio paese in cui tutti, dal più giovane pastorello a Re Erode, hanno contribuito con la loro recita a creare l’atmosfera del Natale.
Un sincero complimento e un grazie a tutti!

Il mercato
Il mercato
La panetteria
La panetteria
Le contadine
Le contadine
I pastorelli
I pastorelli
I falegnami
I falegnami
La locanda
La locanda
La sarte e le “donne” della lana
La sarte e le “donne” della lana
La polenta
La polenta
Re Erode
Re Erode
Il fabbro
Il fabbro
I pastori attorno al fuoco
I pastori attorno al fuoco

…il contributo artistico del fotografo deve realizzarsi…

“… il contributo artistico del fotografo deve realizzarsi prima che il lavoro abbia inizio, attraverso la scelta del soggetto, nella composizione e nella conoscenza degli effetti della luce, nella previsione dei risultato finale, nell’eliminazione di eventuali imprevisti” attuando “un preciso processo di preparazione.” da “L’equilibrio instabile della geometria” di Riccardo …