Alle scuole elementari del comune di Mori i bambini “cuociono” in classe

Riportiamo da facebook il commento alla notizia riportata dal giornale L’Adige di oggi.

"Jacopo è uno dei bambini "cotti"…
La sua aula è esposta a sud-ovest e, senza tapparelle, il pomeriggio, con le temperature di questi giorni, diventa un forno, così come lo diventava all’inizio dell’anno scolastico, con temperature che raggiungevano i 30 gradi.
Le Istituzioni scolastiche si sono mosse già da tempo, segnalando il problema al Comune, purtroppo senza risultati.
La competenza non è certo della Giunta Provinciale, visto che l’edificio è comunale…"

p.s. congratulazione ai giovani "giornalisti" (vedi terzultima pagina del giornale L’Adige di venerdì 29 marzo) che hanno incontrato a Palazzo Trentini per un intervista il consigliere provinciale e che in quell’occasione hanno segnalato la loro situazione di disagio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *