Redditi nazionali e paradisi fiscali

Meditiamo su questa affermazione del 1967!

“Non è … ammissibile che dei cittadini provvisti di redditi abbondanti, provenienti dalle risorse e dall’attività nazionale, ne trasferiscano una parte considerevole all’estero, a esclusivo vantaggio personale, senza alcuna considerazione del torto evidente ch’essi infliggono con ciò alla loro patria.”

Papa Paolo VI
(estratto dall’enciclica “POPOLORUM PROGRESSIO”)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *