"Ingegnere per vocazione, fotografo per passione"
 

Rilevazione e rivelazione

Al di là di intenti descrittivi ed illustrativi la fotografia si configura come metodo per guardare e raffigurare i luoghi, gli oggetti, i volti del nostro tempo, non per catalogarli o definirli, ma per scoprire e costruire immagini che siano anche nuove possibilità di percezione.

In definitiva l’impegno è quello di cercare un’immagine in equilibrio tra la rilevazione e la rivelazione, tra interno ed esterno; per raggiungere questa finalità, le analisi e le connessioni con altri linguaggi espressivi consentono la formazione di un corretto e aggiornato sistema di approccio alla «immagine fotografia», non relegandone la conoscenza in un restrittivo specifico.

Luigi Ghirri in “Programma del seminario all’Università di Parma, dattiloscritto, 1984”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *